SPEDIZIONE GRATUITA NELL' UNIONE EUROPEA*

Gli Strumenti dei Maestri Vetrai

Gli Elementi Chiave per la Creazione del Vetro di Murano Nella suggestiva isola di Murano, nel cuore della laguna di Venezia, si cela un mondo di magia e creatività: il regno dei maestri vetrai. Questi abili artigiani tramandano da secoli l’antica arte del vetro, dando vita a opere d’arte che incarnano l’eleganza, la bellezza e la maestria artigianale. Gli strumenti dei maestri vetrai di Venezia sono il cuore pulsante di questo mestiere millenario, essenziali per plasmare il vetro fuso in opere d’arte senza tempo. Tra questi strumenti troviamo le canne da vetro, fondamentali per raccogliere il vetro fuso dalla fornace e modellarlo con maestria. Le taglierine, le forcole e le pinze sono invece utilizzate per tagliare, modellare e definire i contorni degli oggetti in vetro di Murano. La fornace, vero e proprio fulcro dello studio, fonde il vetro a temperature estreme, mentre le punte di diamante vengono impiegate per incidere e decorare il vetro di Murano con dettagli intricati. Ma tra gli strumenti tradizionali spicca il Magiosso, uno strumento in legno di pero dalle forme semi sferiche, impiegato per arrotondare e dare forma alla “PEA” (bolo) di vetro fuso. Realizzato appositamente per resistere alle alte temperature del vetro fuso, il Magiosso permette ai maestri vetrai di modellare il vetro con precisione e maestria, aggiungendo un tocco di tradizione e artigianato antico al processo creativo. Questa fusione di tradizione e innovazione è la chiave dell’arte del vetro di Murano. Con strumenti antichi e tecniche moderne, i maestri vetrai di Murano continuano a stupire il mondo con le loro straordinarie opere d’arte in vetro. Attraverso la loro abilità e maestria, trasformano il vetro fuso in capolavori senza tempo, testimonianza della loro straordinaria creatività e della millenaria tradizione dell’arte vetraria di Murano.

La Via del Vetro: Un Viaggio dall’Antico Egitto a Murano

Nel racconto affascinante dell’arte vetraria, Murano emerge come un faro di innovazione e bellezza, maestoso quanto la storia stessa che lo ha plasmato. L’epica narrazione parte dalle antiche terre di Alessandria d’Egitto, dove la sapienza degli artigiani egiziani dette vita alla straordinaria tecnica delle canne di vetro, precursori delle meraviglie muranesi. In un’epoca segnata dalle minacce dei turchi e dell’Impero Ottomano, gli artigiani si trovarono a cercare rifugio, e Venezia, con il suo porto sicuro, si rivelò la dimora perfetta per questo segreto tesoro dell’arte. Fu così che Murano, con la sua atmosfera intrisa di mistero e tradizione, divenne il nuovo scrigno delle meraviglie vetrarie. La genialità dei maestri vetrai veneziani scatenò un’esplosione di creatività senza precedenti. Nuove tecniche, disegni audaci, una tavolozza di colori vibranti e trasparenze incantate diedero vita a un patrimonio senza tempo. Oggi, queste opere d’arte, custodite con gelosa passione nelle collezioni private o esposte con orgoglio nei musei, sono un tributo alla raffinatezza e all’abilità di chi le ha create. E così, attraverso il calore delle fornaci di Murano, il vetro non è solo materiale, ma una tela su cui dipingere storie millenarie di passione, ingegno e bellezza senza tempo. Ancora oggi, le antiche tecniche delle canne di vetro prendono vita nelle abili mani degli artigiani del Vetro di Murano. Ribes Murano Glass, reinterpreta così una storia millenaria modernizzandola con due delle sue più interessanti collezioni: i bicchieri CPV e i TWIST, che rappresentano la quintessenza dell’arte artigianale e della bellezza senza tempo. Scopri tutte le collezioni nel nostro shop! Visitalo ora!

Qual è la storia del vetro?

Quella del vetro è una storia lunga più di quattromila anni. I centri di produzione dell’antichità erano in Mesopotamia, Egitto e Siria. Dal X secolo a.C. il vetro iniziò a diffondersi nei Balcani e in Europa meridionale, fino a raggiungere, in età ellenistica (IV-I secolo a.C.), tutto il Mediterraneo

Come riconoscere il vero Vetro di Murano da uno fasullo?

Il bollino reca la scritta “Vetro Artistico® Murano” e il simbolo della borsella, il tipico strumento di lavorazione del vetro. Il colore del bollino di riconoscimento è blu oppure rosso, in base al tipo di lavorazione dei prodotti; mentre su foglia d’oro vengono stampate la scritta e il simbolo della borsella.

Fin dall’antichità un’arte preziosa e custodita gelosamente

Il vetro di Murano è famoso in tutto il mondo quale lavorazione artigianale di alto pregio e dall’antica tradizione. L’arte del vetro di Murano come la conosciamo oggi si sviluppa tra il 1400 e il 1800, con radici ancor più indietro nel tempo che rinviano alla lavorazione del vetro d’epoca romana e bizantina.

Il vetro di Murano, magie, misteri e curiosità

La nascita del vetro di Murano viene generalmente datata al 1291 quando il Doge prese la decisione che le vetrerie di Venezia fossero trasferite a Murano. Tale scelta fu dovuta al fatto che i forni dei laboratori di Venezia erano la causa principale di gravi incendi che mettevano a rischio la città

Iscriviti alla newsletter ed ottieni subito il

10% di sconto

sul tuo primo ordine

Iscriviti alla newsletter ed ottieni subito il

10% di sconto

sul tuo primo ordine